Tutti gli articoli di gabriella.paravati@cattolicaassicurazioni.it

Corso di Alta Formazione: l’intervento del Professor Raffaele Lomonaco

Il Professor Raffaele Lomonaco, Direttore del Centro Lateranense Alti Studi della Pontificia Università Lateranense, ha preso parte in veste di docente al Corso di Alta Formazione in “Amministrazione degli Enti Ecclesiastici e Religiosi: aspetti giuridici, organizzativi, gestionali e Terzo Settore”, tenutosi lo scorso marzo presso il Centro Lateranense Alti Studi della Pontificia Università Lateranense, realizzato in collaborazione con il Vicariato di Roma e Cattolica Assicurazioni.

In questo video, il Professor Lomonaco delinea una panoramica generale della struttura, dei contenuti e del programma del Corso di Alta Formazione, dei suoi destinatari e degli obiettivi perseguiti, sottolineando l’importanza della professionalità, delle conoscenze e della formazione di competenze specifiche nel mondo del non profit. Si sofferma, quindi, sull’approfondimento di profili normativi relativi alla tassazione IMU per gli immobili ad utilizzo promiscuo ed alle esenzioni per gli immobili istituzionali, aspetti complessi e delicati nella gestione dei beni e delle attività degli Enti Religiosi ed Ecclesiastici.

Corso di Alta Formazione: l’intervento di Monsignor Pedretti

Monsignor Pierangelo Pedretti, Prelato Segretario Generale del Vicariato di Roma, ha preso parte in veste di docente al Corso di Alta Formazione in “Amministrazione degli Enti Ecclesiastici e Religiosi: aspetti giuridici, organizzativi, gestionali e Terzo Settore”, tenutosi lo scorso marzo presso il Centro Lateranense Alti Studi della Pontificia Università Lateranense, realizzato in collaborazione con il Vicariato di Roma e Cattolica Assicurazioni. 

In questo video, Mons. Pedretti illustra le principali opportunità per gli Enti Religiosi offerte dalla Riforma del Terzo Settore, ottenibili attraverso il conseguimento della qualifica di Ente del Terzo Settore, soffermandosi anche sull’esame dei rischi e delle problematiche che possono discendere dalla costituzione del ramo ETS per l’Ente Religioso. Analizza, inoltre, l’importanza dell’imprenditorialità nella gestione ed amministrazione degli Enti Ecclesiastici e Religiosi: anche queste realtà possono mutuare strumenti tipici del mondo imprenditoriale ed economico per migliorare la propria efficienza, razionalizzare la governance, ottimizzare le risorse a disposizione e ridurre gli sprechi, il tutto senza pregiudicare il perseguimento della propria mission. Tra gli elementi cardine dell’accountability, è necessario tenere in considerazione anche la trasparenza, indispensabile per rendere ben visibile l’identità dell’ente, mantenendo vivo nel tempo il rapporto fiduciario con la collettività, con gli stakeholders e con tutti coloro che sono interessati alle attività dell’organizzazione

Corso di Alta Formazione in “Amministrazione degli Enti Ecclesiastici e Religiosi: aspetti giuridici, organizzativi, gestionali e Terzo Settore”

Il Professor Vincenzo Buonomo, Magnifico Rettore della Pontificia Università Lateranense, presenta il Corso di Alta Formazione in “Amministrazione degli Enti Ecclesiastici e Religiosi: aspetti giuridici, organizzativi, gestionali e Terzo Settore”, tenutosi lo scorso marzo presso il Centro Lateranense Alti Studi della Pontificia Università Lateranense, realizzato in collaborazione con il Vicariato di Roma e Cattolica Assicurazioni.

In questo video, il Magnifico Rettore esamina il ruolo centrale della formazione nel mondo degli Enti Religiosi e del Terzo Settore; formazione indispensabile per affrontare e governare le diverse sfide sociali, ed in primo luogo la sfida educativa, intesa come bisogno di competenze e skills da condividere per una gestione comune. Illustra poi il ruolo della comunicazione e del fundraising per gli Enti Ecclesiastici e per il Terzo Settore, come strumenti in grado di veicolare e raccontare l’identità e le finalità dell’ente, permettendo ai terzi di leggere ed interpretare le attività da esso svolte. Infine, affronta il tema della cooperazione internazionale, divenuto di importanza primaria in seguito all’emergenza globale generata dalla Pandemia: in un momento storico in cui “o si salvano tutti, o non si salva nessuno”, predisporre adeguate forme di partenariato e coesione intorno ad obiettivi comuni tra soggetti, Stati ed enti diversi può fornire preziose occasioni di arricchimento reciproco e crescita in termini di umanità, di cultura, di responsabilità sociale.