NON LOGGATO

Login




Chiesa

“Avvenire”. Un metodo per orientarsi

Qual è il ruolo di Avvenire all’interno di una comunità parrocchiale? Don Andrea Vena ne parla come di una «bussola che aiuta a leggere e interpretare la realtà alla luce del Vangelo e della Dottrina sociale della Chiesa». In una serie di video, che prendono in esame alcuni servizi del quotidiano milanese diretto da Marco Tarquinio, vengono presentate le diverse facce di un organo di stampa la cui raccolta e selezione delle informazioni risponde ad una stessa voce. Quella indicata da Don Andrea, appunto.

 

«Il quotidiano dei vescovi», caso unico nel panorama dell’informazione italiano, ha una redazione – “Catholica”, curata da Riccardo Maccioni – che si occupa specificatamente di attualità religiosa, dando spazio quotidianamente alla vita delle diocesi, delle comunità locali, delle parrocchie; un servizio esteri che il responsabile Fabio Carminati definisce attento «verso gli ultimi, verso le realtà non raccontate»; ancora una redazione economia che Pietro Saccò, vicario del servizio, presenta particolarmente sensibile verso il terzo settore e il volontariato.

 

Avvenire è diffuso nelle parrocchie – sottolinea Francesco Ognibene, caporedattore desk centrale –, perché è un giornale che vuole curare nel miglior modo possibile il legame storico con il mondo cattolico che da sempre ha e di cui è espressione. È anche apertissimo al nuovo, con un sito internet aggiornato costantemente, al quale Antonella Mariani, capo del servizio, riconosce la stessa attenzione del cartaceo all’informazione religiosa, al sociale, alle periferie del mondo.

Vedi anche

Enti religiosi cattolici. Alcuni nodi equivoci che possono renderne difficile l’ingresso nel Terzo settore

Lorenzo Pilon

La “new social economy” di Francesco per i giovani

Giovanni Giudetti

Enti religiosi civilmente riconosciuti ed obbligo di adeguamento statutario

Lorenzo Pilon

Terzo settore ed enti religiosi, una nuova prospettiva

Lorenzo Pilon

Come si legge “Avvenire”

Marco Tarquinio