NON LOGGATO

Login




Terzo settore

A Verona il Servizio Civile Universale, da oggi, giovedì 28 novembre, a sabato presso la Fiera

Giovanni Giudetti

Il Servizio Civile Universale – SCU si colloca sicuramente tra le attività contenute all’interno del nuovo diritto del Terzo settore che ha ottenuto una maggiore eco e un positivo riscontro derivante anche dalla ricollocazione dei suoi istituti e indirizzi di programma.
Un’opportunità che sempre più di frequente avvicina i giovani al mondo del lavoro fungendo da fattore propulsivo per le loro abilità personali così come per quelle di crescita formativa e culturale.
Sulla scia di questo indirizzo, con una nota stampa, il Dipartimento per le Politiche giovanili e il Servizio civile universale della Presidenza del Consiglio dei Ministri precisa che, grazie anche al positivo riscontro ottenuto lo scorso anno, ha scelto di rinnovare la sua partecipazione da oggi, giovedì 28 novembre, a sabato 30 novembre al “Job&Orienta”, il salone nazionale sull’orientamento educativo, la scuola, la formazione e il lavoro dei più giovani. L’evento ha luogo presso la Fiera di Verona.

 

Inoltre nella mattinata di oggi, alle ore 13, presso la Sala Respighi, sarà possibile ascoltare la giornalista del Corriere Veneto Francesca Visentin che ci parlerà del “Perché scegliere il Servizio civile? La voce ai protagonisti”. Dalle voci e dai racconti dei volontari del Servizio Civile Universale si interagirà con i protagonisti.
Attraverso questo melting pot di episodi, conoscenze ed aspettative reciproche avrà luogo un forum aperto di discussione tra i rappresentanti: della Regione Veneto per il SCU, dell’Ufficio scolastico regionale, e degli Enti di Terzo settore direttamente coinvolti con la preparazione e la revisione dei progetti.
In chiusura l’incontro prevede l’intervento di Flavio Siniscalchi, Capo del Dipartimento per le Politiche giovanili e il Servizio civile universale della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Tutto questo è certamente il sintomo di un elevato grado di attenzione rivolto alla struttura dalle istituzioni nazionali sempre impegnate nel favorire lo sviluppo di un rapporto stabile e ben collaudato dei giovani con il mondo della scuola, della formazione e della ricerca.
La tavola rotonda è aperta agli studenti di ogni ordine e grado ed anche ai docenti e al personale educativo delle strutture e degli enti di Terzo settore.

 

Inoltre il comunicato fa sapere che durante la tre giorni verrà messo a disposizione uno stand informativo del Dipartimento per le Politiche Giovanili e il SCU. Un info point utile, non soltanto per gli operatori coinvolti dai nuovi programmi, soprattutto per i giovani che sceglieranno di prender parte ad un progetto così ricco di contenuti come quello del Servizio Civile.
Sarà anche possibile, grazie alla presenza di personale qualificato in SCU e Terzo settore, seguire alcuni step diversificati di orientamento dalle 9.00 alle 13.30 dei tre giorni.
I ragazzi potranno contestualmente:
– far emergere i propri interessi;
– comprendere al meglio l’iter di valutazione dei progetti;
– scegliere quale programma e/o area di intervento risulta in linea con le aspettative personali;
– svolgere una simulazione di application o di colloquio di selezione e formazione del personale in servizio civile;
– informarsi concretamente sulle attività, le condizioni e le indicazioni normative del nuovo Servizio Civile Universale.

 

Giovanni Giudetti

Vedi anche

Certezze e attese a Bruxelles

Felice Scalvini

I singoli enti del terzo settore/1. Le organizzazioni di volontariato

Antonio Fici

Lezioni dai “Tre Nobel per l’economia”: verso l’approccio concreto

Felice Scalvini

ODV, APS e ONLUS tra adeguamento degli statuti e Registro Unico

Giovanni Giudetti

Adottate le linee guida ministeriali per la valutazione dell’impatto sociale delle attività svolte dagli enti del Terzo settore

Antonio Fici